Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I medici devono avere libero accesso ai risultati della ricerca scientifica affinché siano informati sulle più attuali conoscenze. Lo chiede l'Accademia svizzera delle scienze mediche (ASSM) in una nota odierna, nella quale ricorda che i costi per avere le nuove pubblicazioni e accedere alle banche dati sono cresciuti in misura tale da mettere in difficoltà anche le biblioteche e gli ospedali universitari.

Ma soprattutto per gli ospedali non universitari, i medici di famiglia ed i pazienti diventa sempre più difficile accedere alla nuova documentazione, se non hanno a disposizione decine di migliaia di franchi all'anno.

L'ASSM invita quindi le case editrici e gli operatori scientifici ad accelerare il passaggio al cosiddetto "open access", in modo che i lavori di ricerca più attuali siano disponibili sui siti internet pubblici oppure pubblicati in riviste on line liberamente accessibili. "In tal modo sarebbe promossa la divulgazione delle conoscenze mediche e l'utilità della scienza prenderebbe il posto che le spetta", scrive la ASSM.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS