Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La catena di alberghi di lusso Kempinski, con sede a Ginevra, ha raggiunto un accordo amichevole con il suo ex presidente della direzione e del consiglio d'amministrazione Reto Wittwer.

Quest'ultimo era stato denunciato, per presunta sottrazione al gruppo di 6 milioni di franchi.

Il gruppo alberghiero definisce "malaugurate" le proprie affermazioni diffuse in un comunicato del 2 novembre 2015, e che non avrebbero dovuto essere rese pubbliche. "I fatti sono stati chiariti e le due parti hanno deciso di mettere fine alle proprie disdicevoli recriminazioni e di astenersi da nuove azioni" penali, riferisce una nota diffusa oggi in serata.

Kempinski sospettava l'ex dirigente di aver fatto ricorso a commissioni per eludere i meccanismi di controllo interni. Sospetti che avevano portato alla partenza con effetto immediato di Reto Wittwer nell'ottobre del 2014. Dopo un'indagine interna il gruppo aveva deciso di sporgere denuncia penale in Svizzera.

Fondato nel 1897, Kempinski è il più vecchio gruppo alberghiero di lusso in Europa. Gestisce 73 hotel a cinque stelle in 31 paesi. In Svizzera è presente con il Grand Hôtel Kempinski a Ginevra, il Grand Hotel des Bains di St. Moritz e Le Mirador di Mont-Pèlerin (VD).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS