Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le organizzazioni umanitarie sono deluse dall'accordo di libero scambio fra Svizzera e Cina firmato oggi a Pechino dal consigliere federale Johann Schneider-Ammann. Le associazioni si aspettavano almeno una citazione riguardante i diritti umani.

Questa concetto però, come sottolinea la Dichiarazione di Berna a nome di altre cinque organizzazioni, non compare nemmeno una volta nel documento.

Secondo le associazioni si tratta di un passo indietro rispetto a intese siglate nel recente passato, dove almeno nel preambolo si faceva riferimento ai problemi legati ai diritti umani. "A quanto pare la Svizzera, a dipendenza del partner commerciale, dà un peso diverso alla questione", si legge in un comunicato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS