Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sindacati e Swissport sono giunti oggi ad un accordo sul contratto collettivo di lavoro (CCL), in tal modo il pericolo di sciopero all'aeroporto di Ginevra è stato scongiurato, afferma lo stesso scalo ginevrino in un comunicato.

"La direzione di Swissport ha accettato integralmente le nostre rivendicazioni in vista del rinnovo del CCL", ha dichiarato il sindacato Push. "È una vittoria per i lavoratori", ha spiegato all'ats il segretario del Sindacato dei servizi pubblici (SSP) Jamshid Pouranpir. "Non avevamo richieste esagerate, abbiamo solamente ottenuto lo status quo", ha aggiunto.

La direzione ha inoltre annunciato che le ore di sciopero già effettuate saranno pagate, e che gli scioperanti non subiranno alcuna sanzione. L'aeroporto ginevrino si felicita del fatto che non vi saranno proteste nel corso del weekend, anche perché è prevista una massiccia affluenza, a causa di vacanze scolastiche nella città sul Lemano e in Francia.

Parte dei dipendenti di Swissport avevano scioperato per tre ore lunedì scorso, provocando ritardi. Secondo i sindacati, circa 400 persone hanno partecipato alla protesta contro il previsto peggioramento delle condizioni contrattuali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS