Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Passo avanti nel processo di acquisizione della basilese Actelion da parte del gigante americano della farmaceutica Johnson & Johnson.

KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS

(sda-ats)

La Commissione europea ha annunciato di aver autorizzato l'acquisizione della basilese Actelion da parte dell'americana Johnson & Johnson (J&J).

La decisione sottostà però a condizioni che garantiscano l'assenza di effetti negativi "sullo sviluppo clinico di farmaci innovativi contro l'insonnia".

La commissione si è preoccupata soprattutto degli ambiti terapeutici dove i programmi delle due imprese sono in concorrenza fra loro, come appunto l'insonnia o la sclerosi multipla, precisa oggi l'autorità in un comunicato.

Per quel che riguarda la sclerosi multipla non sono stati rilevati problemi, mentre maggiori disguidi sono possibili nell'ambito della cura dell'insonnia: "il livello di concorrenza non sarebbe sufficiente se uno dei due programmi di ricerca e sviluppo venisse abbandonato dopo la fusione", ha sottolineato la commissione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS