Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Gran Premio svizzero di letteratura 2015 è stato attribuito all'80enne scrittore zurighese Adolf Muschg. Questo riconoscimento alla carriera, che ha sostituito dal 2013 il Gran Premio Schiller, è dotato di 40'000 franchi. Alla cerimonia di premiazione, svoltasi questa sera alla Biblioteca nazionale svizzera di Berna, era presente anche il ministro della cultura Alain Berset.

Con questa decisione la giuria ha voluto ricompensare un "instancabile spirito critico" autore di "una ricca opera, composta di romanzi e di saggi su letteratura, Europa, Giappone e Goethe".

Adolf Muschg - nato il 13 maggio del 1934 a Zollikon (ZH) - è uno dei maggiori scrittori svizzerotedeschi contemporanei, sin dal suo esordio con il romanzo "Im Sommer des Hasen" (1965). Per le sue opere teatrali, drammi radiofonici, racconti e romanzi è stato insignito di numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali, ad esempio il premio Georg Büchner (1994) per il romanzo "Der rote Ritter" (1993) e l'Ordine tedesco al merito (2004) per l'importanza del suo contributo alla letteratura tedesca del Dopoguerra.

Cofondatore del Gruppo di Olten (1970), lo scrittore zurighese è molto noto anche in ambito politico per il suo impegno in favore di una Svizzera più aperta al mondo e si esprime con regolarità sui temi dell'attualità. Nel 1975, fu anche candidato del Partito socialista zurighese al Consiglio degli Stati. Non venne però eletto. Ha inoltre fatto parte della commissione per la preparazione della revisione totale della Costituzione federale (1974-1977).

Stando al Dizionario storico della Svizzera, dal 1953 al 1959 Adolf Muschg ha studiato germanistica, anglistica e filosofia a Zurigo e Cambridge, conseguendo il dottorato con una tesi su Ernst Barlach (scultore e scrittore tedesco). In seguito ha lavorato come docente liceale a Zurigo (1959-1962) nonché alle università di Tokyo (lettore dal 1962 al 1964), Gottinga (assistente da 1964 al 1967), New York (professore assistente dal 1967 al 1969) e Ginevra (professore assistente dal 1969 al 1970).

Nel 1970 è stato nominato professore straordinario di lingua e letteratura tedesca al Politecnico federale di Zurigo, carica che ha occupato fino al pensionamento nel 1999. Ha poi presieduto l'Accademia di Belle Arti di Berlino (2003-2005), di cui è stato membro sin dal 1976. Dopo aver vissuto nella capitale tedesca, Adolf Muschg risiede ora a Männedof (ZH).

Premiata anche ticinese Claudia Quadri

Oltre al laureato del Gran Premio 2015, l'Ufficio federale della cultura (UFC) ha ricompensato questa sera i sette vincitori - tra cui la ticinese Claudia Quadri - dei Premi svizzeri di letteratura per opere pubblicate tra ottobre 2013 e ottobre 2014. La scrittrice luganese, classe 1965, è stata premiata per "Suona, Nora Blume", pubblicato da Casagrande.

Gli altri laureati sono Dorothee Elmiger ("Schlafgänger", DuMont), Eleonore Frey, ("Unterwegs nach Ochotsk", Engeler), Hanna Johansen ("Der Herbst, in dem ich Klavier spielen lernte", Dörlemann), Guy Krneta, ("Unger üs", Der gesunde Menschenversand), Frédéric Pajak ("Manifeste incertain volume 3", Noir sur blanc) e Noëlle Revaz ("L'infini livre", Zoé).

Alle vincitrici e ai vincitori è stato consegnato un assegno di 25'000 franchi. Letture verranno organizzate quest'anno in tutta la Svizzera per permettere agli autori di raggiungere il pubblico al di là delle frontiere linguistiche, ha precisato l'UFC. Il programma è disponibile all'indirizzo www.premiletteratura.ch.

Il Premio speciale per la mediazione, dotato di 40'000 franchi, è stato invece consegnato al progetto "Roman des romands", il cui obiettivo è la promozione della letteratura contemporanea e dello scambio tra autori e pubblico (in particolare i giovani).

www.premiletteratura.ch

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS