Navigation

AELS: incontro a livello di ministri a Gstaad (BE)

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 giugno 2012 - 16:18
(Keystone-ATS)

La Svizzera, assieme agli altri Paesi dell'Associazione europea di libero scambio (AELS) - Islanda, Liechtenstein e Norvegia - intende ampliare ulteriormente la rete di accordi di libero scambio. È quanto risulta dall'incontro tra i ministri dell'economia dei Paesi AELS, che oggi a Gstaad (BE) - presente il consigliere federale Johann Schneider-Ammann - hanno tra l'altro firmato una dichiarazione d'intenti per una futura cooperazione con la Georgia.

I ministri hanno approfittato di questo incontro per discutere di nuovi accordi con i paesi in via di transizione caratterizzati da una forte crescita, indica una nota odierna del Dipartimento federale dell'economia (DFE). Un'apertura ulteriore dei mercati d'esportazione è centrale vista la crisi sui mercati finanziari.

I ministri hanno esaminato lo stato dei negoziati con i Paesi del Centro America, con l'India, l'Indonesia, il Vietnam, la Bosnia-Erzegovina e l'unione doganale Russia-Bielorussia-Kazakistan. Al Vietnam dovrebbe essere riconosciuta la qualità di economia di mercato.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?