Navigation

Aerei combattimento, scelta entro l'anno

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 ottobre 2011 - 17:39
(Keystone-ATS)

Entro la fine dell'anno Ueli Maurer, capo del Dipartimento della difesa, proporrà al Consiglio federale il tipo di velivolo da combattimento chiamato a sostituire i vetusti Tiger. È quanto emerso oggi dalla riunione del Consiglio federale tenutasi a Basilea.

Sempre entro la fine dell'anno, il capo del Dipartimento federale delle finanze Eveline Widmer-Schlumpf indicherà al Governo come intende finanziare i 5 miliardi di franchi di spesa per l'esercito decisi dal parlamento per il 2014. Alla luce di queste proposte, l'esecutivo prenderà poi una decisione da sottoporre al parlamento sul modello di aviogetto.

Nella scorsa sessione autunnale, indica una nota odierna del DDPS, le camere federali hanno deciso di innalzare a partire dal 2014 il limite di spesa dell'esercito a 5 miliardi di franchi, ciò che corrisponde a un aumento di circa 600 milioni rispetto a quanto previsto nell'attuale pianificazione finanziaria.

Mediante tale innalzamento dei mezzi finanziari, il legislativo intende assicurare un effettivo di 100 000 persone soggette all'obbligo di prestare servizio, eliminare le lacune a livello di equipaggiamento e provvedere all'acquisto di nuovi caccia da combattimento. Tra i veivoli in corsa, figurano il Rafale della francese Dassault, il Gripen svedese, e l'Eurofighter.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?