Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'esame della seconda scatola nera dell'aereo di Germanwings precipitato in Francia conferma l'azione volontaria di distruzione dell'apparecchio da parte del copilota. Lo ha reso noto il BEA, l'ufficio francese di inchieste e analisi sugli incidenti aerei.

La prima lettura dei dati della scatola nera, ritrovata ieri, mostra che il copilota "ha utilizzato il pilota automatico per mettere l'aereo in discesa" e poi, "a più riprese durante la discesa, ha modificato le regolazioni del pilota automatico per aumentare la velocità dell'aereo in discesa".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS