Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli inquirenti francesi hanno "isolato 78 distinti Dna" sul luogo dell'incidente dell'Airbus A320 di Germanwings.

I Dna dovranno essere messi a confronto con quelli delle famiglie delle vittime per l'identificazione, ha precisato oggi Brice Robin, procuratore di Marsiglia.

Intanto, sul luogo, sono in corso i lavori per la conclusione di un sentiero di accesso per veicoli 4x4, che consentirà a partire da domani sera l'evacuazione dei pezzi più grossi di carlinga. Finora tutte le operazioni si sono svolte con personale elitrasportato.

Una volta rilevate, le impronte di Dna verranno inviate a Rosny-sous-Bois, un laboratorio specializzato nella regione di Parigi, "allo scopo di ottenere un profilo che sarà comparato ai profili dei familiari", prelevati a loro volta a Seyne, sito di raccolta dei congiunti.

"Non è stata identificata per ora alcuna vittima, solo tracce di Dna", ha puntualizzato il procuratore Robin all'agenzia stampa tedesca Dpa, replicando a quanto affermato dal Bild am Sonntag che riferisce del ritrovamento di parti del corpo del co-pilota di Germanwings Andreas Lubitz.

Robin ha anche detto che la seconda scatola nera non è stata ancora ritrovata, mentre il capo del team degli investigatori francesi ha spiegato che "l'ipotesi del guasto tecnico non può ancora essere esclusa".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS