Navigation

Aereo contro casa a Oberhallau: figlio ai comandi

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 luglio 2011 - 17:48
(Keystone-ATS)

La certezza assoluta non c'è, ma gli indizi ci sono tutti: il pilota del piccolo aereo da turismo andato a schiantarsi sabato contro una casa di Oberhallau, nel canton Sciaffusa, era il figlio della donna che vi abitava, una pensionata di 69 anni, che è sopravvissuta all'impatto e all'incendio che ne è seguito.

La polizia sciaffusana ha indicato oggi di aver rinvenuto una lettera d'addio scritta dallo stesso pilota, di 48 anni, e dalla missiva si deduce che egli ha intenzionalmente preso di mira la casa paterna, ha spiegato il portavoce Patrick Caprez. Non vi sono invece indicazioni esplicite che abbia voluto attentare alla vita della madre. Il portavoce ha peraltro negato che vi sia stato un contatto telefonico tra madre e figlio nei momenti che hanno preceduto lo schianto, come sostenuto da vari media.

Ancora non si sa se a bordo dell'aereo vi fossero altre persone, oltre al pilota. Una risposta potrà essere data solo dopo che l'istituto di medicina legale di Zurigo avrà terminato le analisi dei resti umani ritrovati sul posto. "Siamo in attesa dei risultati", ha aggiunto Caprez. Sui motivi del folle gesto nessuna informazione ufficiale: alcune testimonianze non confermate indicano che l'uomo aveva gravi difficoltà finanziarie e che per porvi rimedio si fosse rivolto, invano, ai famigliari.

L'aereo, un bimotore in grado di trasportare quattro persone, era decollato sabato verso le 11.45 dall'aeroporto di Altenrhein, nel canton San Gallo, e lo schianto è avvenuto verso le 16.00. Quale rotta abbia seguito il velivolo in questo lasso di tempo è ancora da stabilire: "ma abbiamo raccolto numerose informazioni da parte della popolazione", ha detto Caprez.

La donna, madre di tre figli, ha riportato uno choc ed "è stata ricoverata in un luogo sicuro". Nell'impatto la casa ha subito gravi danni e dovrà molto probabilmente essere demolita.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?