Navigation

Aereo di linea non risponde, decolla caccia francese

Un caccia francese è partito per intercettare l'aereo di linea. KEYSTONE/EQ IMAGES/ANDREAS MEIER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 dicembre 2019 - 21:07
(Keystone-ATS)

Una serie di chiamate senza risposta ha costretto oggi l'aviazione francese ad intervenire con un caccia Rafale che ha affiancato un Boeing carico di passeggeri decollato a Barcellona e diretto a New York.

Il caccia ha seguito la procedura e ha appurato che a bordo era tutto in ordine. Un'inchiesta è stata avviata sulla mancata risposta ai controllori di volo da parte del personale dell'aereo.

Secondo quanto riferito dal quotidiano Sud-Ouest, il Boeing 767-400 non ha risposto per diverse volte al controllo aereo francese, rimanendo muto anche alle chiamate sulla frequenza internazionale di emergenza.

Il Rafale è quindi decollato come prevede la procedura per "verificare che il comportamento fosse soltanto conseguenza di una non osservanza dell'obbligo che ha l'equipaggio di mantenere il contatto radio permanente con il controllo aereo". Neppure dal caccia supersonico è stato possibile mantenere il contatto, e il Rafale è stato costretto a mostrarsi visivamente all'equipaggio del Boeing. Solo allora i piloti hanno reagito e ripreso il contatto radio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.