Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le autorità doganali dell'aeroporto di Ginevra hanno sequestrato venerdì scorso oltre 28 chili di alimentari importati illegalmente, tra cui 1,6 chili di prodotti a base di carne e 12 chili a base di latte. Oltre 300 le persone controllate, provenienti da cinque voli differenti, per la prima volta con l'impiego di cani, comunica l'Ufficio federale della sicurezza alimentare e i veterinaria (USAV).

La maggioranza dei passeggeri ha dichiarato di non essere a conoscenza dell'illegalità dell'importazione delle derrate alimentari che comportano il rischio d'introdurre nel nostro paese malattie epizootiche, quali la febbre aftosa, la peste suina o la rabbia.

L'USAV ricorda che l'importazione di tali prodotti provenienti da tutti paesi diversi dall'UE, dalla Norvegia e dell'Islanda è illegale.

SDA-ATS