Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GINEVRA - Per l'aeroporto internazionale di Ginevra il 2009 è stato un anno difficile, in un contesto marcato da una crisi senza precedenti per tutto il settore dell'aviazione civile. Tuttavia è riuscito a venirne fuori con un utile di 40 milioni di franchi e un fatturato di 295 milioni, facendo nel contempo registrare la seconda più forte frequenza di passeggeri della sua storia.
Da Cointrin sono passati circa 11,3 milioni di passeggeri, contro gli 11,5 del 2008, che era stato un anno da primato, ha sottolineato oggi il direttore dello scalo Robert Deillon. Confrontate con le cifre di altri aeroporti si tratta di "un buon risultato", ha aggiunto. La metà dell'utile andrà al cantone che, per bocca del suo consigliere di stato François Longchamp, non ha nascosto la propria soddisfazione.

SDA-ATS