Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LONDRA - Washington sta rivedendo la sua strategia in Afghanistan e sarebbe pronta a negoziare con esponenti di spicco dei talebani attraverso intermediari: è quanto hanno riferito al "Guardian" alcune fonti della Casa Bianca, secondo le quali gli Usa ora sarebbero disposti a seguire la strategia dei negoziati da tempo promossa dal presidente afghano Hamid Karzai, dal governo britannico e da quello pachistano.
"C'è stato un cambiamento di mentalità a Washington. Una soluzione militare non esiste. Ci significa che bisogna provare qualcos'altro", ha dichiarato al quotidiano britannico un funzionario della Casa Bianca secondo il quale nei negoziati "mancava qualcosa" e quel qualcosa era la leadership talebana.
I negoziati, afferma il giornale, verrebbero condotti per la maggior parte in segreto attraverso una rete di intermediari e contatti che dovrebbero coinvolgere possibilmente il Pakistan, l'Arabia Saudita o organizzazioni legate indirettamente ai talebani. "Sarà una cosa complicata e potrebbero volerci degli anni", ha detto una fonte diplomatica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS