Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È salito ormai a circa 300 il numero delle vittime delle intense nevicate e delle valanghe che hanno interessato negli ultimi giorni la metà delle province afghane ed in particolare quella centro-settentrionale del Panjshir. Il nuovo bilancio, riferisce il portale di notizie Khaama Press, è stato tracciato oggi dal coordinatore del governo Abdullah Abdullah durante il Consiglio dei ministri.

Soltanto nel Panjshir, in una settimana il maltempo ha causato oltre 200 vittime, mentre decine di corpi sono ancora sotto la neve. Pesante è anche il bilancio dei morti in Badakhshan, Baghlan e Faryab. Oltre a quelle di vite umane, sono state anche forti le perdite legate al bestiame, ai raccolti e alle infrastrutture abitative.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS