Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

KABUL - I talebani hanno abbattuto oggi con un razzo un elicottero della Nato nella provincia meridionale di Helmand causando la morte di quattro membri dell'equipaggio. Lo ha reso noto il portavoce del governatore della provincia, Daud Ahmadi.
La Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf) ha confermato che un elicottero è stato abbattuto oggi "da fuoco ostile" nella provincia meridionale afghana di Helmand. Quattro militari dell'Isaf, si precisa in un breve comunicato, hanno perso la vita.
I talebani, attraverso il loro portavoce Qari Yousuf Ahmadi, hanno rivendicato l'operazione sostenendo che "nell'incidente sono morti 20 soldati stranieri".
L'Isaf ha anche indicato che un suo soldato è morto oggi nel sud dell'Afghanistan. In un breve comunicato, in cui non si indica la nazionalità della vittima, si precisa solo che il decesso è avvenuto per lo scoppio di un ordigno rudimentale (Ied).
Da parte sua il capo dei servizi d'intelligence della provincia meridionale di Ghazni, il colonnello Ghani Khan, ha detto che un veicolo della polizia afghana è saltato oggi su uno Ied nel distretto di Qara Baghm causando la morte di tre agenti e il ferimento di altri due.

SDA-ATS