Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un commando armato ha aperto il fuoco la notte scorsa contro un autobus in viaggio nella provincia centrale afghana di Maidan Wardak, uccidendo 13 persone. Lo ha reso noto oggi il governatore ad interim della provincia, Ataullah Khugyani.

Il responsabile ha precisato che l'attacco è avvenuto verso l'1 locale nel distretto di Sayeed Abad, lungo la statale fra Kabul e Ghazni. 'L'attacco - ha aggiunto - è stato realizzato da uomini armati e mascherati con un bilancio di 13 civili uccisi e tre altri feriti, mentre un bambino di nove anni è l'unica persona rimasta miracolosamente illesa".

Il governatore non ha chiamato in causa direttamente i talebani per la responsabilità dell'attacco, lasciando aperta la possibilità, visto che i militanti avevano il volto coperto, che possa essersi trattato dell'opera di un gruppo legato all'Isis, che sta cercando di consolidarsi in Afghanistan.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS