Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un nuovo attacco suicida dei talebani vicino alla base aerea Usa di Bagram è costato la vita oggi a sei militari della Nato, sottolineando la serietà della emergenza sicurezza in Afghanistan che preoccupa fortemente il governo del presidente Ashraf Ghani.

Nella rivendicazione il portavoce degli insorti ha raccontato che un kamikaze in motocicletta ha puntato un gruppo di militari Nato e afghani che rientravano alla base, con un bilancio di "19 invasori Usa uccisi". Come spesso accade i talebani esagerano con il numero delle vittime che, secondo la Nato sono state sei, di cui quasi certamente alcuni soldati statunitensi.

Le cattive notizie per Washington sono giunte anche da Kabul, dove uno sconosciuto ha ucciso ieri a colpi d'arma da fuoco per ragioni non accertate una ex dipendente del Dipartimento dell'esercito, impegnatasi in Afghanistan in attività prevalentemente sociali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS