Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le vittime civili (morti e feriti) del conflitto armato in Afghanistan sono state nel primo semestre 2015 ben 4921, in crescita, anche se solo dell'1%, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

È quanto emerge da un rapporto della Missione delle Nazioni Unite di assistenza all'Afghanistan (Unama). Nel documento pubblicato oggi si precisa che i morti sono stati 1592 e i feriti 3329.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS