Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Forze di sicurezza afghane e internazionali si sono scontrate ieri per molte ore con commando di talebani, dopo che questi ultimi hanno attaccato otto distretti della provincia nord-orientale di Kunar, in un incidente che ha causato una decina di morti. Lo riferiscono i media di Kabul e la Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf, sotto comando Nato).

In un comunicato il Comando Regionale Est (RC-East) dell'Isaf ha precisato che il lungo scontro a fuoco ha permesso di respingere l'attacco e che otto insorti e due civili (una donna e un bambino) sono morti.

Secondo fonti militari afghane, molti insorti si sono infiltrati nella zona nascondendosi sotto burqa femminili, ma sono stati scoperti e uccisi.

Il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid ha negato che il suo gruppo abbia riportato vittime, sostenendo invece che "numerosi responsabili della sicurezzà afghani e stranieri sono stati uccisi negli attacchi ai distretti di Marawara, Dangam, Narai, Chawki, Shegal, Wata Pur, Sarkano e Manogai.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS