Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono stati rilasciati senza condizioni ieri i cinque membri del Comitato internazionale della Croce Rossa (Cicr) rapiti nella provincia occidentale afghana di Herat il 14 agosto scorso. Lo riferisce oggi l'agenzia di stampa Pajhwok.

Commentando il rilascio Monica Zanarelli, capo della delegazione del Cicr in Afghanistan ha assicurato che "i cinque sono in buona salute e sono ora riuniti con le loro famiglie".

La responsabile ha quindi sottolineato che "restiamo impegnati a continuare le nostre attività a sostegno delle persone colpite dal conflitto". Ma allo stesso tempo, ha aggiunto, rivolgiamo un appello per "un maggiore rispetto per il lavoro umanitario del Cicr in tutto il Paese. Il nostro staff, ha concluso, "deve poter lavorare in tutta sicurezza".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS