Navigation

Afghanistan: coppia accusata di adulterio lapidata da talebani

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 agosto 2010 - 11:05
(Keystone-ATS)

KABUL - I talebani hanno lapidato una coppia accusata di adulterio nel nord dell'Afghanistan. Lo ha reso noto il governatore provinciale. Il fatto è avvenuto a Dasht-e-Archi, nellla provincia di Kunduz.
"Un uomo e una donna - ha detto il governatore Mohammed Omer - sono stati lapidati a morte in un bazaar nell'area di Mullah Quli". L'area è sotto controllo degli 'Studenti di Allah'.
Secondo quanto riferito dal governatore, i miliziani hanno prima letto una dichiarazione nel bazaar e poi hanno cominciato a gettare pietre contro la coppia fino ad ucciderli. I corpi sono stati poi restituiti alle rispettive famiglie.
Solo pochi giorni fa i talebani hanno giustiziato nel distretto di Badghis una donna di 40 anni incinta, Bibi Sanawbar, accusata di aver concepito il bambino in relazioni illecite.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.