Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

KABUL - Un candidato afghano alle elezioni legislative di settembre che aveva subito ieri un attentato mentre teneva un comizio nella provincia meridionale di Khost, e' morto per la gravita' delle ferite riportate. Lo scrive oggi l'agenzia di stampa Pajhwok.
Il Maulvi (maestro religioso) Saidullah Said stava parlando nella moschea del villaggio di Ali Watt, nel distretto di Mandozi, quando e' scoppiato un ordigno che lo ha ferito insieme ad altre 25 persone.
Said, che si preparava a tentare la scalata alla Camera afghana il prossimo 18 settembre, era il presidente del Movimento nazionale islamico del Mujaheddin afghano.
Si tratta del primo candidato ucciso nella campagna elettorale per le legislative. La settimana scorsa un altro candidato e' stato sequestrato dai talebani nella provincia occidentale di Herat.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS