Tutte le notizie in breve

L'ex presidente afghano Hamid Karzai ha condannato senza mezzi termini il lancio da parte degli Usa di una potente bomba sulla provincia orientale di Nangarhar.

A suo parere "non si tratta di guerra al terrore ma di un pericoloso ed inumano uso del nostro Paese come terreno per testare nuove e pericolose armi".

In una serie di tweet l'ex capo dello Stato ha ribadito la "veemente condanna, con le parole più forti, del lancio di quest'ultima bomba, la più potente non nucleare," sostenendo poi che "è compito nostro, degli afghani, di fermare gli Usa".

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve