Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

KABUL - Nel duro scontro ieri con i talebani nella provincia afghana settentrionale di Kunduz in cui sono morti tre soldati tedeschi e altri sette sono rimasti feriti, hanno perso la vita anche sei militari afghani, uccisi da "fuoco amico". Lo riferisce oggi l'agenzia di stampa Pajhwok.
Al riguardo il governatore di Kunduz, Mohammad Omar, ha rivelato che dopo essere stati attaccati, i militari tedeschi della Nato hanno organizzato una controffensiva, ma "ad un certo punto hanno sparato per errore contro un veicolo dell'esercito uccidendo sei soldati", che credevano essere talebani in fuga.
Omar ha anche precisato che nella cruenta battaglia avvenuta nel distretto di Chardara è morto anche il comandante talebano Mullah Habib.
La Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf) della Nato per il momento non è in grado di confermare l'affermazione del governatore di Kunduz.
Un portavoce Isaf a Kabul ha detto: "C'è stato un incidente, ma per ora non possiamo confermare alcuna cifra".

SDA-ATS