Navigation

Afghanistan: Isaf; esplosione a bordo elicottero, un morto

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 ottobre 2010 - 11:43
(Keystone-ATS)

KABUL - Un'esplosione è avvenuta oggi a bordo di un elicottero della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf) appena atterrato nella provincia orientale afghana di Kunar con un bilancio di un morto e otto feriti. Lo ha reso noto la stessa Isaf correggendo un suo precedente bilancio che indicava l'esistenza di due vittime militari e di dieci feriti.
L'Isaf ribadisce che l'elicottero era al suolo quando si è prodotta l'esplosione di origine sconosciuta, aggiungendo che la zona è sotto il controllo delle forze di sicurezza.
A bordo del velivolo c'erano, a quanto risulta, 26 persone e i militari feriti sono stati trasferiti in strutture sanitarie dell'Isaf.
I talebani hanno rivendicato "l'abbattimento" dell'elicottero, che a loro avviso stava "cercando di riconquistare un avamposto nella provincia (orientale) di Kunar da noi occupato due giorni fa".
In dichiarazioni all'agenzia di stampa Aip il portavoce degli insorti Zabihullah Mujahid ha detto che "i talebani, i quali avevano preso posizione nella zona, hanno sparato contro l'elicottero che ha preso fuoco ed è atterrato in un'area di montagna, mentre tutti i militari che si trovavano a bordo sono morti". Dopo l'incidente, ha concluso Mujahid, nella zona è scoppiato uno scontro a fuoco.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.