Navigation

Afghanistan: Isaf, soldato ucciso da mina nel sud

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 marzo 2011 - 20:19
(Keystone-ATS)

Un soldato della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf, sotto comando Nato) è morto oggi nell'Afghanistan meridionale. Lo ha reso noto la stessa Isaf a Kabul.

In un sintetico comunicato la Forza ha precisato che il decesso è stato causato dallo scoppio di un rudimentale ordigno (ied) collocato dagli insorti.

I militari stranieri morti in Afghanistan sono 75 dall'inizio dell'anno, e 5 dall'1 marzo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo