Navigation

Afghanistan: Isaf; tre soldati morti nel sud, 13 in 48 ore

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 maggio 2011 - 21:28
(Keystone-ATS)

Tre soldati della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf, sotto comando Nato) sono morti oggi in due diversi incidenti nell'Afghanistan meridionale. Lo ha reso noto la stessa Isaf a Kabul.

Nelle ultime 48 ore le perdite dell'Isaf ammontano a 13 uomini, fra cui un gruppo di otto americani uccisi in un unico attentato ieri nella provincia di Helmand.

In due comunicati, Isaf ha reso noto ora che due soldati sono deceduti per le ferite riportate nello scoppio di un rudimentale ordigno, mentre un terzo è morto per un incidente non legato ad uno scontro con gli insorti.

I militari stranieri morti in Afghanistan sono 204 dall'inizio dell'anno e 44 dal primo maggio 2011.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.