Navigation

Afghanistan: Kabul, spari su militari Nato

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 aprile 2011 - 11:21
(Keystone-ATS)

Un afghano in uniforme ha aperto il fuoco contro militari della Nato nell'aeroporto di Kabul. Lo ha reso noto il ministero della Difesa afghano aggiungendo che vi sono morti e feriti. L'attentato è stato rivendicato dai talebani.

Una fonte che ha chiesto di non essere identificata ha indicato che l'assalitore, un colonnello in pensione che è riuscito ad introdursi nella base della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf) nell'aeroporto, ha aperto il fuoco contro i militari stranieri ed è stato immediatamente ucciso. La fonte ha parlato anche di quattro feriti gravi, due soldati afghani e due stranieri.

Il portavoce degli insorti Zabihullah Mujahid ha reso noto che "un nostro mujaheddin di nome Azizullah è riuscito ad infiltrarsi nella base con una uniforme militare ed ha aperto il fuoco sulle forze di sicurezza afghane ed internazionali presenti". Una volta dentro, ha aggiunto la fonte, "ha cominciato a sparare uccidendo nove militari stranieri e cinque afghani, ferendone numerosi altri".

I talebani spesso forniscono bilanci di vittime che non trovano riscontro nella realtà.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.