Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La missione della Nato in Afghanistan (Isaf) cede oggi formalmente al governo afghano il controllo della prigione di Bagram, situata a 60km alla capitale e nella principale base militare Usa nel Paese.

Il trasferimento del comando avverrà con una cerimonia all'interno del centro. Kabul considera il passaggio di consegne una vittoria, largamente simbolica però perché la Nato si prepara a lasciare l'Afghanistan.

Rimane l'interrogativo sul destino nell'immediato e nel lungo termine degli oltre 3mila prigionieri, tra cui molti talebani e sospettati di terrorismo. La prigione è stata spesso criticata dalle organizzazioni a tutela dei diritti umani perché molti detenuti sono minorenni e senza accesso ad avvocati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS