Navigation

Afghanistan: Karzai, 10 civili uccisi in raid aereo Nato

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 settembre 2010 - 15:10
(Keystone-ATS)

KABUL - Dieci civili sono rimasti uccisi in un bombardamento aereo della Nato in Afghanistan. Lo afferma il presidente afghano Hamid Karzai.
I dieci civili uccisi oggi in un bombardamento aereo della Nato stavano viaggiando a bordo di tre veicoli che trasportavano dei sostenitori di un candidato alle elezioni parlamentari nel nord dell'Afghanistan. Lo ha confermato il presidente afghano Hamid Karzai in un comunicato.
In precedenza le autorità locali dell'Afghanistan avevano accusato le forze Nato di avere ucciso per errore in un bombardamento aereo 10 civili che stavano conducendo una campagna elettorale per un candidato alle elezioni legislative, che è rimasto ferito nell'attacco.
Il bombardamento si è verificato nel distretto di Rustaq nella province de Takhar, ha dichiarato il portavoce del governo provinciale Faïz Mohammad Tawhedi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo