Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il leader dei talebani afghani ed erede del mullah Omar, il mullah Akhtar Mansour, gravemente ferito due giorni fa in una sparatoria fra miliziani, sarebbe morto. Lo afferma un ex ministro del regime talebano. Un'affermazione che i talebani però smentiscono.

Citato dall'agenzia Pajwhok e da vari media, fra cui l'Hindustani Times, Amir Khan Muttaqi, ex ministro dell'informazione del regime di Kabul caduto nel 2001, ha dichiarato che la sparatoria avvenne a Kachlak, nella zona di Quetta, in Pakistan, al termine di una furibonda discussione fra talebani finita a colpi di Kalashnikov. Mansour, secondo Muttaqi, sarebbe stato colpito da almeno cinque proiettili.

Una fonte vicina ai talebani ha smentito la notizia della morte, e anche quella della sparatoria.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS