Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Nato ha deciso di dimezzare il numero delle operazioni congiunte condotte con le forze di sicurezza afghane dopo che almeno 51 dei suoi militari sono stati uccisi in attacchi condotti da 'poliziotti' afghani.

La decisione è stata annunciata dal comando militare dell'Isaf. Sulla base delle nuove disposizioni, le operazioni congiunte d'ora in avanti saranno valutare "caso per caso e approvate dai comandi regionali".

La decisione è "una misura temporanea e una risposta prudente" al livello attuale della minaccia: ha dichiarato un portavoce della Nato a Bruxelles.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS