Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, e quello dell'Afghanistan, Hamid Karzai, si sono parlati per circa un'ora in videoconferenza e si sono detti d'accordo sulla necessità di lavorare insieme per "mantenere la pressione sui talebani". Lo ha dichiarato la Casa Bianca.
Obama nel corso del collegamento - precisa un comunicato della presidenza Usa - ha fra l'altro "evocato le prossime elezioni legislative afghane, il rinnovo della dichiarazione di partenariato strategico fra Stati Uniti e Afghanistan, gli sforzi nella lotta contro la corruzione, le vittime civili" (nei combattimenti).
"I due dirigenti si sono detti d'accordo sul fatto che Usa e Afghanistan continuino a lavorare di concerto per mantenere la pressione sui talebani e per costruire il dispositivo (di sicurezza) afghano", si legge ancora nella nota della Casa Bianca.
Obama e Karzai, inoltre, hanno sottolineato che è necessario "continuare a combattere insieme l'estremismo, a proteggere gli afghani, a migliorare il modo di governare e a portare i servizi basilari (alla popolazione), in particolare a livello locale".
La Casa Bianca fa sapere che alla videoconferenza hanno partecipato anche l'inviato di Washington in Afghanistan, Karl Eikenberry, e il comandante delle forze internazionali sul teatro afghano, generale David Petraeus.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS