Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

KABUL - I militari afghani e internazionali impegnati nell'Operazione Moshtarak (Insieme), avviata sabato scorso nella provincia afghana meridionale di Helmand, avanzano ma incontrano "una certa resistenza" da parte dei talebani, non tanto a Nad Ali, quanto a Marjah.
In un comunicato diramato oggi a Kabul la Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf) segnala che "le operazioni di bonifica continuano e incontrano ancora qualche resistenza", mentre "il pericolo principale restano gli Ied", i rudimentali ordigni esplosivi dei talebani.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS