Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Afghanistan: Onu, record di vittime civili nel 2016, +3% (foto d'archivio).

KEYSTONE/AP/RAHMAT GUL

(sda-ats)

Nel 2016 il conflitto in corso in Afghanistan ha causato 11.418 vittime civili (3.498 morti e 7.920 feriti), ossia un +3% rispetto all'anno precedente.

È quanto emerge da un rapporto pubblicato oggi dalla Missione delle Nazioni Unite di assistenza all'Afghanistan (Unama).

Dopo aver sottolineato che lo scorso anno ha registrato "un complessivo deterioramento nella protezione dei civili", l'Unama ha precisato che rispetto al 2015, il numero dei morti è diminuito del 2%, mentre i feriti sono aumentati del 6%, creando quindi un aumento complessivo di vittime del 3%.

Da quando la Missione dell'Onu compila queste statistiche nel 2009, precisa il rapporto, i morti del conflitto sono stati 24.841 e i feriti 45.347. Nel 2016 vi è stato infine il maggior numero di vittime dal 2009 frutto di operazioni aeree.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS