Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un afghano della provincia meridionale di Helmand ha ucciso, invocando il "delitto d'onore", le due figlie adolescenti di 15 e 16 anni "colpevoli" di essere fuggite per quattro giorni con un ragazzo impegnato come interprete presso la Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf) a Kandaahar City. Lo ha reso noto la polizia a Lashkargah, capoluogo dell'Helmand..

Il portavoce della polizia locale, Farid Ahmad Farhang, ha detto che l'uomo è stato arrestato, mentre il giovane con cui le due adolescenti sono restate per qualche giorno è latitante.

A quanto risulta gli agenti hanno ritrovato le ragazze e le hanno riportate al padre, abitante del distretto di Nad Ali, il quale però poche ore dopo ha imbracciato un fucile e le ha uccise. Questo episodio segue di alcuni giorni un altro brutale in cui una ragazza di 22 anni, accusata di adulterio, è stata uccisa a colpi d'arma da fuoco in pubblico dal marito a nord di Kabul.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS