Navigation

Afghanistan: sequestrate 9 tonnellate di esplosivo

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 maggio 2012 - 07:20
(Keystone-ATS)

Le forze di sicurezza ed i servizi di intelligence della provincia meridionale afghana di Helmand hanno sequestrato ieri nove tonnellate di esplosivi appena arrivate dal Pakistan. Lo ha reso noto oggi fonti ufficiali provinciali.

A quanto precisa un comunicato si tratta di un grande quantitativo di nitrato di ammonio e di tritolo utilizzato per la preparazione di autobombe e giubbotti per kamikaze portato nel distretto di Lahkar Gah dal Mullah Agha Wali, un comandante militare degli insorti.

Infine in una separata operazione la Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf, sotto comando Nato) ha ucciso tre militanti che stavano collocando rudimentali ordigni esplosivi (ied) sulla strada principale di Fatieh Mohammad nel distretto di Sangin.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?