Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Soldati afghani portano via delle bare all'interno della caserma presa di mira dia talebani.

Keystone/EPA/MUTALIB SULTANI

(sda-ats)

L'attacco ad una caserma dell'esercito nella provincia settentrionale afghana di Balkh, in cui sono state uccise molte decine di soldati, è stato rivendicato dai talebani con una foto che mostra il commando composto di 10 militanti con indosso divise militari afghane.

Il portavoce dell'Emirato islamico dell'Afghanistan, Zabihullah Mujahid, ha posto alla foto una didascalia in cui dice: "ecco gli eroi suicidi tattici delle coraggiosissime attività di Balkh". Dietro i membri schierati con in mano un fucile kalashnikov si vede uno striscione bianco su cui c'è scritto in arabo: "non c'è nessuno degno di preghiere, eccetto Allah. Maometto è il messaggero di Allah".

Mujahid spiega che prima un kamikaze si è fatto esplodere "in mezzo alle forze in subbuglio", e che poi "altri nove sono entrati con armi leggere e pesanti ed hanno cominciato una battaglia". "Circa 500 mercenari, anche alcuni comandanti, sono stati uccisi o feriti. Il messaggio per il nemico è che i prossimi attacchi saranno più cruenti e devastanti".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS