Tutte le notizie in breve

Le forze di sicurezza afghane, appoggiate dall'aviazione della Nato, hanno condotto nelle ultime 48 ore operazioni in due distretti della provincia orientale di Nangarhar in cui, assicurano fonti ufficiali, sono stati uccisi 49 militanti dell'Isis.

I distretti interessati dall'offensiva militare sferrata dopo il recente attentato rivendicato dai seguaci del 'Califfo' Abu Bakr al Baghdadi vicino alla Corte Suprema di Kabul (20 morti e 40 feriti) sono quelli di Haskamin e Kot. Si tratta di due dei quattro distretti in cui l'Isis cerca da ormai quasi due anni di consolidare il suo quartier generale in Afghanistan.

Le operazioni mililitari sono state confermate prima dal ministero dell'Interno, che ha parlato di "38 terroristi dell'Isis uccisi e sette feriti martedì nei due distretti", e poi oggi all'ANSA dal portavoce del governo di Nangarhar, Ataullah Khogyani, secondo cui "ieri sera in Haskamin e Kot sono stati uccisi altri undici militanti dell'Isis".

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve