Navigation

Afghanistan: uccisi tre contractor Usa in area italiani

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 luglio 2012 - 21:48
(Keystone-ATS)

Tre Contractors americani che lavoravano al Regional Trading Centre di Herat, nell'Afghanistan occidentale, sono stati uccisi nel corso di un conflitto a fuoco con un uomo che vestiva l'uniforme afgana. L'episodio è avvenuto nella zona aeroportuale, dove si trova il quartier generale dei militari italiani, che però non sono stati coinvolti nell'episodio.

I fatti si sono verificati intorno alle 19.30 (ore locali), quando nel corso di una seduta di addestramento l'uomo con l'uniforme afgana avrebbe cominciato a sparare. Due Contractors americani (che fanno parte della missione di addestramento della Nato, che dipende direttamente da Kabul e non dal comando italiano di Herat), sono stati uccisi sul colpo e altri tre sono rimasti feriti.

Questi ultimi sono stati subito trasportati all'ospedale militare da campo italiano, dove uno è morto successivamente, mentre gli atri due sono ancora ricoverati. L'uomo che ha sparato è stato ucciso dai Contractors che hanno risposto al fuoco.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?