Un attacco suicida contro una moschea nella provincia settentrionale afghana di Kunduz ha causato la morte di Shaikh Saad, governatore del distretto di Dashte Archi. Insieme a Saad, nell'attentato avvenuto verso le 7 locali, sono rimaste uccise circa 20 persone, secondo quanto detto all'Agenzia stampa italiana ANSA da un funzionario locale.

L'attentare suicida ha colpito le persone che erano radunate nella moschea per una cerimonia religiosa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.