Navigation

Afghanistan: ucciso negoziatore di pace in provincia est

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 aprile 2012 - 20:35
(Keystone-ATS)

Il capo dell'Alto Consiglio per la pace afghano per la provincia orientale di Kunar, Maulvi Mohammad Hashim Munib, è stato ucciso oggi da un kamikaze mentre rientrava a casa dopo essersi recato in una moschea. Lo riferisce l'agenzia di stampa Pajhwok.

Il generale Ewaz Mohammad Nazari, capo della polizia provinciale, ha indicato che un kamikaze che si spostava a piedi ha intercettato Munib nel distretto di Watapur e si è fatto saltare in aria davanti a lui, uccidendo lui e un suo figlio.

In circostanze simili il 20 settembre scorso è stato ucciso in un attentato nella sua residenza di Kabul il presidente dell'Alto Consiglio per la pace, Burhanuddin Rabbani.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?