Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il comando della Forza militare americana in Afghanistan (USFOR-A) ha ammesso oggi di aver ucciso per errore in un bombardamento un certo numero di membri della polizia e dell'esercito afghani - otto secondo i media di Kabul - nella provincia meridionale di Helmand.

L'incidente è avvenuto durante un raid aereo in una operazione congiunta nel distretto di Nad Ali, in cui da tempo si registra una forte presenza di talebani che minacciano il capoluogo Lashkargah.

In un comunicato diffuso a Kabul l'USFOR-A dice fra l'altro: "Possiamo confermare che personale della Difesa nazionale afghana e delle forze di sicurezza sono stati uccisi o feriti durante operazioni la notte scorsa nella provincia di Helmand".

Questo tipo di incidenti, ripetuti nel tempo, hanno creato tensioni fra il comando militare statunitense e settori politici e governativi di Kabul, fra i quali si distingue l'ex presidente Hamid Karzai che non ha risparmiato critiche nei confronti di Washington.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS