Navigation

Afghanistan: Wikileaks; Casa Bianca implora stop fuga notizie

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 luglio 2010 - 20:37
(Keystone-ATS)

WASHINGTON - Il portavoce della Casa Bianca, Robert Gibbs, ha "implorato" oggi Wikileaks a non pubblicare gli altri documenti classificati del'intelligence militare americana di cui il sito web sarebbe in possesso.
Intervistato dalla NBC nell'ambito del programma 'Today', Gibbs ha risposto così al giornalista che gli chiedeva cosa la Casa Bianca possa fare per fermare eventuali altre fughe di notizie: "Non possiamo fare altro che implorare le persone che hanno questi documenti ad astenersi dal pubblicarli. Non bisogna arrecare alle nostre truppe più danno di quello che è già stato fatto". Gibbs ha ribadito che la pubblicazione di questi documenti "espone a rischi".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.