Navigation

Afghanistan:Nato, in fiamme sei automezzi in Maidan Wardak

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 ottobre 2010 - 13:24
(Keystone-ATS)

KABUL - Sei automezzi pesanti che trasportavano rifornimento per le truppe Nato operanti in Afghanistan sono stati incendiati e distrutti nella provincia centrale di Maidan Wardak, in un incidente in cui alcune guardie private hanno riportato ferite e tre talebani sono stati uccisi. Lo scrive l'agenzia di stampa Pajhwok.
L'attacco, ha detto il portavoce del governatore provinciale Shahidullah Shahid, è avvenuto ieri sera nell'area di Salar del distretto di Syedabad lungo l'autostrada Kabul-Kandahar, quando un commando armato ha attaccato il convoglio con armi automatiche.
Nello scontro, ha infine detto Shahid, tre guardie private che lo scortavano sono rimaste ferite mentre le forze di sicurezza sono riuscite ad uccidere tre talebani. L'operazione è stata formalmente rivendicata dal portavoce degli insorti in Afghanistan, Zabihullah Mujahid.
È la terza volta in pochi giorni che autobotti e camion con rifornimenti della Nato vengono incendiati. I due primi episodi sono avvenuti sabato e ieri in territorio pachistano, non lontano dal posto di frontiera di Khyber Pass dove da cinque giorni i convogli dell'Alleanza non hanno più l'autorizzazione a transitare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.