KABUL - L'avanzata delle truppe statunitensi e dei loro alleati, accompagnata dall'esercito afghano, nella parte centrale della provincia meridionale di Helmand è stata respinta ed "i mujaheddin hanno rafforzato la loro presa a Marjah, distretto di Nad Ali. Lo hanno assicurato oggi i talebani dell'Afghanistan.
In una breve notizia sul loro sito web che per tre giorni non é stato accessibile, i talebani indicano che le truppe congiunte afghano-statunitensi stazionate da alcuni giorni nell'area desertica di Marjah sono state attaccate.
L'operazione, si dice ancora, ha generato una battaglia di un'ora nell'area di Abdullah Qulf a Marjah, al termine della quale "gli uomini della Coalizione sono fuggiti dopo aver sofferto perdite e avuto molte vittime".
In questo ambito, concludono i talebani, la notte prima di questo scontro una bomba collocata sulla strada ha ucciso almeno tre soldati americani e ne ha feriti altri quattro mentre svolgevano un pattugliamento nell'area di Marjah.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.