Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Fino a 200 richiedenti asilo, esclusivamente uomini, saranno alloggiati da metà agosto nel Centro operazioni protetto (GOPS) dell'ospedale cantonale di Baden (AG).

Il Centro è situato nei sotterranei e per le famiglie non sarebbe dunque adatto, scrive oggi in una nota il Dipartimento cantonale della Sanità e della socialità.

Il Cantone prevede di utilizzare la struttura per alcuni mesi. I preparativi per l'alloggio, la presa a carico e la sicurezza sono in corso. In un primo tempo era prevista l'entrata in funzione già all'inizio di agosto.

Il Canton Argovia aveva già attirato l'attenzione dei media nei giorni scorsi, confermando di voler utilizzare nei prossimi mesi tende militari per alloggiare i richiedenti asilo. Le 13 tende montate presso i tre centri di accoglienza di Aarau, Buchs e Villmergen potranno ospitare 140 persone. Le prime a partire dalla seconda metà di questa settimana, è stato precisato all'ats.

Il Cantone prevede di utilizzare anche il GOPS dell'ospedale di Muri a partire da settembre e quello dell'ospedale di Laufenburg da ottobre. Quello dell'ospedale cantonale di Aarau verrà invece utilizzato "soltanto in caso di estrema necessità".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS