Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un contadino di 55 anni ha confessato di avere investito di proposito tre piccoli cinghiali e la loro mamma lo scorso mese di ottobre su un campo di mais a Böttstein (AG). L'uomo è stato rinviato a giudizio per ripetuto maltrattamento di animali.

Secondo quanto ha reso noto oggi il Ministero pubblico argoviese, il contadino sostiene di avere perso l'autocontrollo dopo aver visto una ventina di cinghiali sul suo campo, che già in precedenza era stato danneggiato dagli stessi animali.

La mattina dell'8 ottobre tre piccoli cinghiali erano stati trovati morti sul campo di mais. La mamma, che aveva la schiena spezzata, ha dovuto essere uccisa dal guardiacaccia.

A una settimana dai fatti, gli inquirenti avevano fatto sapere di avere identificato il presunto responsabile e di aver sequestrato il suo fuoristrada. Non si sapeva però che l'uomo era il proprietario del campo di mais.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS